PASTA POLIMERICA TROPPO MORBIDA: come recuperare la pasta morbida e appiccicosa

luglio 07, 2017
La pasta troppo morbida è un problema fastidioso tanto quanto il lavorare con la pasta troppo dura! Perché ci sono panetti di pasta troppo morbidi? Si può fare qualcosa per recuperarli? In questa guida troverai tanti consigli sul tema :) 

PERCHE' LA PASTA DIVENTA MOLTO MORBIDA

La pasta polimerica può diventare molto morbida per diverse motivazioni. Le paste sono composte da diversi elementi chimici e alcuni tra ingredienti principali troviamo gli ammorbidenti, componenti che consentono di rendere la pasta lavorabile. Così come alcuni panetti, dopo molto, tempo possono perdere gli ammorbidenti e diventare molto duri, panetti con una percentuale più elevata di ammorbidente possono apparire molto morbidi. Dipende dunque dai tipi di panetti che acquistate; l'ideale sarebbe una via di mezzo per una questione di praticità.
Inoltre, se siete in estate o in un periodo dell'anno in cui le temperature sono particolarmente alte, eccovi probabilmente spiegato il problema. Il calore rende la pasta più morbida. Se oltre al calore delle vostre mani si aggiunge anche il caldo dell'ambiente, la pasta potrebbe risultare molle, appiccicosa ed eccessivamente morbida.
Un alto motivo potrebbe essere la data di produzione del panetto. Alcuni panetti appena creati dall'azienda produttrice e subito venduti dai rivenditori specializzati possono essere molto morbidi. Se la consistenza non vi soddisfa, aspettate un po' di tempo prima di aprire e utilizzare quel panetto.

I PRO E I CONTRO DELLA PASTA MORBIDA

Per molti creativi i panetti di pasta troppo morbidi sono una vera scocciatura. La pasta molto morbida si presenta con la consistenza quasi di una cicca. Il motivo principale per cui è una situazione generalmente molto odiata è perché non si riescono ad ottenere creazioni precise, la creazione tende ad appiccicarsi un po' ovunque e afflosciarsi e la pasta può macchiare le dita. Se avete tra le mani un panetto di pasta molto morbido sappiate che potrebbe crearvi questi problemi.
Avere un panetto di pasta particolarmente malleabile però non è sempre un problema, anzi alcuni lavori potrebbero diventare più semplici! Vediamo alcuni vantaggi della pasta morbida:
  • se avete un panetto molto morbido e un panetto duro e difficile da lavorare, potete unire le paste di diversa malleabilità ottenendo la pasta della giusta consistenza. Questo consiglio può essere utile se volete creare nuovi colori, oppure semplicemente recuperare un vecchio panetto duro dello stesso colore; 
  • effetto glassa in un minuto! Creare le glasse, ad esempio per miniature di dolcetti, è ancora più semplice se avete un panetto molto morbido. Conservatelo magari per queste occasioni. 
COME RECUPERARE LA PASTA TROPPO MORBIDA

La pasta morbida è sicuramente recuperabile e non dovreste buttare il panetto per nessun motivo. Ecco alcuni accorgimenti che potrebbero tornarvi utili:
  • Se fa molto caldo, lavora in un ambiente fresco: se hai la fortuna di avere una taverna, una cantina oppure una stanza con aria condizionata, scegli uno di questi ambienti dove rifugiarti. Se sei in una stanza senza condizionatore, senza ventilatore e con 35 gradi, probabilmente non è la giornata giusta per lavorare le paste polimeriche. Se poi non hai a disposizione nessuno di queste fortune, sarebbe meglio scegliere di lavorare in giornate più fresche, dopo temporali o la sera, momento in cui la temperatura dovrebbe essere più bassa. Purtroppo alcuni creativi per il troppo caldo e se non hanno la possibilità di avere un ambiente fresco, interrompono la lavorazione fino a quando la temperatura non è più adatta;
  • Se il panetto è molto morbido per altri motivi non legati al caldo: puoi eliminare un po' degli ammorbidenti di cui abbiamo parlato prima mettendo il panetto di pasta incriminato tra due fogli. Dopo qualche ora vedrete che la carta avrà assorbito un po' di olio e il panetto potrebbe risultare più lavorabile. Ripete l'operazione finché la pasta ha raggiunto consistenza che ritenete adatta a voi;
  • il freezer/frigorifero: ci sono pareri contrastanti in merito al mettere le creazioni in freezer per renderle temporaneamente più dure e meno malleabili. Lasciare la creazione in freezer per troppo tempo potrebbe far indebolire la creazione per via della condensa e dell'umidità assorbita dalla pasta. La creazione o il panetto, anche se temporaneamente duri al punto giusto, potrebbero indebolirsi e diventare più fragili dopo la cottura;
  • usa il talco: il talco (e attenzione non il borotalco che dà alla pasta un effetto "brillantinato" che rimane) aiuta a non far attaccare le creazioni al piano di lavoro e se messo in piccole quantità sulle vostre mani mentre lavorate, vi aiuterà a gestire meglio la pasta morbida.
Powered by Blogger.