COME INCOLLO IL FIMO A TUTTE LE SUPERFICI

In questo articolo troverete tutti i metodi sicuri e resistenti che vi consentono di attaccare le vostre creazioni in pasta polimerica a qualsiasi superficie per decorare oggetti o creare i vostri gioielli. I consigli raccolti in questo articolo arrivano direttamente dalle bravissime creative del gruppo facebook TUTTO SUL FIMO :) I prodotti citati sono quindi i più consigliati e i più sicuri confrontati rispetto ad altri prodotti a seguito di esperimenti fatti dalle creative stesse (e anche da me :P).

Per quanto riguarda le colle più consigliate:

COME INCOLLO IL FIMO AL VETRO (barattoli, vasetti ecc)

Per fare in modo che le creazioni in fimo rimangano con la forma corretta dell'eventuale base di vetro (ad esempio un vasetto) vi conviene cuocere con le decorazioni in fimo applicate sulla superficie (senza colla). Dopo cottura e raffreddamento, staccate le decorazioni e incollatele. La colla più consigliata è la Bicomponente (ad esempio marca Pattex)

COME INCOLLO IL FIMO AL LEGNO O SUGHERO (cornici, basi di legno non trattate ecc)

Attack flex gel

Bicomponente
E6000

COME INCOLLO IL FIMO ALLA BASE IN METALLO (cabochon, basi per bigiotteria, perni ecc)

e-6000

bicomponente
hasulit

Un problema molto comune è il fatto che si stacchino i ganci dai ciondoli nonostante le colle molto resistenti. Un consiglio molto apprezzato è quello di utilizzare ganci a T da inserire nella creazione prima della cottura e da lasciarlo inserito. Questo tipo di gancio essendo bloccato dalla pasta non verrà mai via a meno che non si rompe la creazione. Attenzione però a non deformare la creazione quando si inserisce il gancio. Se si ha paura di sformare la creazione:
  • fai un piccolo foro pre cottura (con un ago) e inserisci un gancio con una punta di bicomponente dopo la cottura
  • fai un foro dopo la cottura con un minitrapano (ad esempio dremel o simili)
COME INCOLLO IL FIMO ALLA CERAMICA (tazze, tazzine, piatti ecc)

Per fare in modo che le creazioni in fimo rimangano con la forma corretta dell'eventuale base di ceramica (ad esempio una tazza) vi conviene cuocere con le creazioni in fimo applicate sulla superficie (senza colla). Dopo cottura e raffreddamento, staccate le decorazioni dalla ceramica e incollatele. La colla più consigliata è la Bicomponente o attack flex gel

COME INCOLLO IL FIMO AL TESSUTO (stoffa, pizzi e merletti ecc)

La più consigliata è la Bicomponente. L'uso di colle a caldo e in generale colle liquide (come vinavil o attack) tendono a lasciare macchie o aloni che rovinano irrimediabilmente il tessuto o, nel caso della colla a caldo, non fanno sufficiente presa.

La colla a caldo consente di staccare le creazioni dal tessuto senza rovinare entrambe 

COME INCOLLO IL FIMO ALLA PLASTICA
La più consigliata è la Bicomponente

COME INCOLLO IL FIMO AL SILICONE

Capita che dopo aver immerso le creazioni nel silicone (ad esempio per il classico effetto panna montata) qualcuna si stacchi. Dopo l'asciugatura completa del silicone, togliete le creazioni e incollatele nella stessa posizione con Attack flex gel o Bicomponente


COME INCOLLO IL FIMO ALLA CALAMITA (neodimio o ferrite)

Attack flex gel

COME INCOLLO GLI STRASS (o decoro unghie) AL FIMO DOPO LA COTTURA

Attack Flex gel o attack semplice

COME INCOLLARE IL FIMO AL FIMO O AD ALTRE PASTE POLIMERICHE
  • Per unire parti di fimo cotto con fimo crudo sarà sufficiente utilizzare il fimo liquid o bake and bond sculpey stendendolo in modo omogeneo sulla superficie aiutandovi con gli strumenti (ad esempio pennelli in silicone) in modo da rendere il meno visibile possibile i punti di giunzione. Ricorda che il fimo liquid non è colla che asciuga all'aria, ma necessita di cottura. Dopo aver unito le parti quindi assicurati di fare una nuova cottura per minimo 30 minuti a massimo 130 gradi (con termometro da forno, per ulteriori info LEGGI QUI
  • per unire parti di fimo cotto con fimo cotto utilizzate sempre il fimo liquid o bake and bond sculpey (ma poi cuocete) oppure del semplice attack. Attenzione che se si staccano parti di fimo o soprattutto si sbriciolano, potrebbero esserci problemi di cottura. Leggi questo articolo e assicurati che la cottura della pasta sia ottimale per evitare problemi futuri: LEGGI QUI
La colla meno consigliata invece è la colla a caldo! Non utilizzate la colla a caldo per incollare le paste polimeriche a qualsiasi superficie perché non appena il raffreddamento della colla sarà completo, le creazioni potrebbero saltare via e staccarsi dalla base a cui sono state incollate. In genere la colla caldo è la colla con minor tenuta in assoluto se abbinata alle paste polimeriche (è invece fantastica per incollare tessuti tra loro come feltro e stoffe, ma non è questo il caso).

In conclusione, se cercate una soluzione definitiva per incollare le vostre opere a più o meno tutte le superfici di questa terra, la bicomponente sembra essere la colla più consigliata tra le creative che lavorano le paste polimeriche. Come vedete dall'elenco non è l'unica colla consigliata, non esiste infatti la colla migliore in assoluto, ma è comunque la più citata positivamente. Qualche info utile a riguardo:
  • La colla bicomponente esiste in tantissime marche (pattex, prochima, bostik ecc) e può essere acquistata presso qualsiasi ferramenta o negozio di bricolage. 
  • Si definisce bicomponente poiché è comunemente venduta in appunto due componenti (di solito A e B) che devono essere mescolati per poter creare il giusto collante.
  • Può essere acquistata online, dai un'occhiata ai nostri negozi più affidabili per vedere se qualcuno ha la disponibilità: NEGOZI CREATIVI CONSIGLIATI

Post più popolari

LA COTTURA DEL FIMO: come si cuoce il fimo

TUTTO SUL FIMO- Primi passi con il Fimo: cos'è e come si usa

Ricetta della pasta di mais - porcellana fredda senza cottura

LA RICEVUTA GENERICA: cos'è, come compilarla e perché farla se vendi creazioni artigianali

TUTTO SU ETSY: come iscriversi, come funziona e come avere successo nel marketplace più famoso al mondo

FORNO PER IL FIMO: quale comprare, quali caratteristiche e come usarlo

QUAL E' LA PASTA POLIMERICA MIGLIORE?: confronto tra i tipi di paste modellabili

COME SCRIVERE SUL FIMO - tutti i metodi e le tecniche per scrivere sulle paste polimeriche