COSA PUO' CUOCERE INSIEME AL FIMO? Tutto quello che puoi e non puoi mettere in forno quando realizzi creazioni

Spesso e volentieri ci troviamo a dover decorare oggetti con la pasta polimerica. Ma siamo sicuri che tutto può andare tranquillamente in forno? In questo articolo sempre in aggiornamento grazie ai nostri esperimenti creativi, vi raccontiamo cosa mettere o non mettere nel fornetto insieme alle paste polimeriche

Prima di lasciavi all'elenco voglio fare una precisazione. Tutto ciò che viene indicato come possibile oggetto che si può mettere in forno, ricordiamo che intendiamo per un tempo di cottura che varia dai 30 min ad un'ora con una temperatura mai superiore ai 130 gradi

COSA POSSO METTERE IN FORNO
  • vetro (vasetti, bicchieri e vari contenitori senza tappo nel caso in cui sia di materiale plastico. Se il tappo è di metallo va bene)
  • latta 
  • alluminio e carta argentata
  • conchiglie e coralli
  • ceramica (tazze, vasi ecc)
  • acrilico (alcune marche potrebbero però restare appiccicose o gonfiarsi)
  • matite di legno 
  • fil di ferro (non coperto da plastica)
  • sabbia 
  • stampini in gomma siliconica (solitamente di colore rosa)
  • pizzo e stoffe 
  • legno grezzo (ad esempio gli abbassalingua per segnalibri, stuzzicadenti, stecchini per spiedini)
  • carta e cartone 
  • lucido a base d'acqua 
  • cabochón di vetro o gocce di vetro
  • basi in metallo da bigiotteria (perni, cammeo, monachelle, charm ecc)
  • pietre dure naturali (non plastiche)
  • sassi e rocce 
  • oggetti generici in solo metallo e acciaio
  • stampi in silicone adattati all'uso alimentare 
  • specchietti da borsetta in metallo (attenzione che non ci siano parti plastiche) 
  • spugnette da cucina 
  • scottex e tovaglioli di carta
  • cotone idrofilo 
  • swarosky veri e originali
COSA NON POSSO METTERE IN FORNO

  • tutto ciò che contiene plastica: si scioglie e sprigiona sostanze tossiche
  • silicone 
  • materiali infiammabili (per capire se infiammabile c'è l'etichetta con la fiamma). In generale niente vernici o smalti
  • polistirolo 
  • stampini homemade con silicone acetico e borotalco 
  • tessuti sintetici
  • das 
  • legno trattato e verniciato 
  • colle (attack, vinavil ecc)
  • cornici 
  • chiavette usb 
  • scotch di carta 
  • piume
  • accendini
  • strass a base plastica
  • resina (contiene agenti chimici tossici che possono essere sprigionati con il calore. Alcune resine cambiano anche colore)
  • calamite (con il calore si smagnetizzano)
  • plexiglass
  • swarovsky finti (si opacizzano)
nel caso in cui abbiate bisogno di decorare oggetti inseriti in questa lista, è consigliabile attaccarli alla vostra creazione dopo la cottura con una colla forte. QUI TROVATE LE MIGLIORI COLLE da utilizzare in queste occasioni

Se riscontri qualche differenza con la tua esperienza o vuoi aggiungere oggetti in entrambe le liste, scrivilo nei commenti sotto questo post oppure iscritti al gruppo facebook TUTTO SUL FIMO e facci sapere cosa ne pensi!

Post più popolari

LA COTTURA DEL FIMO: come si cuoce il fimo

TUTTO SUL FIMO- Primi passi con il Fimo: cos'è e come si usa

Ricetta della pasta di mais - porcellana fredda senza cottura

LA RICEVUTA GENERICA: cos'è, come compilarla e perché farla se vendi creazioni artigianali

COME INCOLLO IL FIMO A TUTTE LE SUPERFICI

PASTE POLIMERICHE E SMALTO PER UNGHIE: si può mettere lo smalto sul fimo?

L'ESTRUSORE PER PASTE POLIMERICHE: Cos'è, come si usa e qual è il migliore da acquistare?

Calamite mix salatini in pasta polimerica fimo

COME COLORARE LE PASTE POLIMERICHE: tutti i metodi corretti e scorretti per colorare la pasta polimerica

Silicone per le creazioni in Fimo: quale scegliere e come usarlo