Come fotografare le proprie creazioni in modo professionale e creativo

Fotografare le proprie creazioni è fondamentale per mostrare agli altri le proprie passioni e le proprie abilità. Fotografare bene le proprie creazioni però richiede alcune accortezze perché le foto che valorizzano poco le nostre opere sono poco utili!

In questo articolo approfondiremo il tema delle foto alle proprie creazioni artigianali! Vedremo tutti gli strumenti per fare belle foto, i consigli più utili e soprattutto cosa non fare, in modo da avere foto sempre belle e professionali in modo creativo ed economico.

PERCHE' E' IMPORTANTE FARE BELLE FOTO
Prima di vedere come fare a fare foto alle nostre creazioni è bene capire perché è importante imparare a fare belle foto alle proprie opere. Il momento in cui si fotografano le proprie realizzazioni è parte integrante del processo di creazione: trascurare questo passaggio significa dimenticarsi un pezzo per strada. Le foto poi diventano particolarmente importanti quando si vogliono realizzare cataloghi con le proprie opere oppure se ci si iscrive a vetrine online (facebook, instagram ecc) o negozi e-commerce dove l'immagine è il motivo principale per cui i potenziali clienti e curiosi si avvicinano a noi. Sareste mai attirati o comprereste mai una creazione che non si capisce bene cosa sia, è sfuocata e buia? La risposta la sapete bene, quindi su le maniche e impariamo a fare foto accattivanti

COSA RENDE UNA FOTO "PROFESSIONALE" E BEN REALIZZATA
Cosa vuol dire quando "una foto è fatta bene" e cosa ci fa esclamare un bel "wow" quando vediamo una foto che ci piace particolarmente? Da una parte ci sono aspetti oggettivi, legati proprio all'impostazione tecnica di una foto e dall'altra ci sono i gusti personali, quindi aspetti più soggettivi. Entrambe questi fattori non devono essere trascurati perché entrambe vi consentiranno non solo di fare foto belle, ma anche di rendere queste foto vostre e con uno stile particolare che vi appartiene e vi distingue. In particolare è importante fare foto:
  • Nitide e con immagini definite con la più alta risoluzione possibile: le immagini sfuocate non piacciono a nessuno perché oggettivamente non si capisce dove inizia una cosa e dove finisce un'altra. Fate la foto con calma e con mano ben ferma, fate magari più scatti per poi
    Esempio di foto OK:
    buona luce, sfondo neutro che
    risalta la creazione
    scegliere quelli che meglio rappresentano i particolari della creazione. La foto deve catturare quante più caratteristiche possibili (sfumature, particolari ecc) altrimenti la vostra creazione perderà di qualità
  • con una buona illuminazione: a meno che vogliate far vedere quanto è bella la vostra ultima creazione che si illumina al buio, accendete la luce!! Le foto buie non valorizzano le vostre  creazioni. Fate foto di giorno con luce naturale, se non è possibile creare un allestimento molto luminioso con poche ombre, se non quelle essenziali per dare profondità. Non scattate foto in cui la creazione è eccessivamente esposta al sole o alla lampada perché i riflessi antiestetici sono sempre in agguato
  • lo sfondo: cosa metto intorno alla mia creazione? Risposta: l'essenziale. Quando fotografi una tua creazione opta sempre per uno sfondo neutro bianco, nero oppure un bel colore in contrasto con al tua realizzazione. Ricorda che lo sfondo deve valorizzare la creazione e non farla passare in secondo piano. Non scegliere sfondi troppo elaborati, con mille fronzoli o con elementi che distolgono l'attenzione. Se vuoi fotografare la foto in un contesto, scegli magari un oggetto su cui appoggiare l'opera che centri con il tema della creazione (ad esempio u
    Mia vecchia foto...NO:
    Sfuocata, sfondo che lascia a
    desiderare, troppo luminosa
    na collana con conchiglie potresti adagiarla su una roccia per ricordare uno scoglio, un paio di orecchini potresti appenderli ad un vaso antico). Non scegliere la cucina di casa tua con dentro il pentolame o il gatto che attende la cena oppure la tua scrivania lasciando intravedere i libri di scuola ;) Lo sfondo accompagna la creazione e la fa risaltare
  •  fotografa la creazione da più angolazioni: Non limitarti ad una sola foto della tua opera. Scattane qualcuna in diverse posizioni e soprattutto se possibile indossala oppure fotografala nel momento in cui viene utilizzata nella quotidianità. 
  • non tagliare parti della tua creazione: Capita che nell'impeto della foto si taglia un angolino o una parte. E' un peccato non credi? Centra bene la tua opera e fotografala in ogni sua parte
  • non usare fotografie prese da internet, ma lasciati ispirare: fotografa tu le tue creazioni e non appropriarti di immagini altrui. E' scorretto e irrispettoso! Piuttosto osserva le foto di creative che ti piacciono e studiane l'impostazione in modo da migliorarti. Visita Etsy e osserva con quanta cura vengono fotografate le immagini in prima pagina oppure Pinterest, l'ispirazione è a portata di click. Perché non posso prendere le foto di altri? Scoprilo QUI
  • cura ed esalta i dettagli: ogni creazione ho un particolare o un piccolo dettagli su cui far concentrare l'attenzione di chi osserva la foto. Sceglilo con cura e dedicagli una foto servirà a dare valore alla creazione
  • dimenticati il flash: flash? quale flash? 
Foto OK:
mostra la creazione indossata, si capisce che è
un bracciale da uomo, nitida,
luce naturale e senza distrazioni
COSA SERVE PER FARE DELLE BELLE FOTO ALLE PROPRIE CREAZIONI
Avete presente le foto dei cataloghi oppure le foto bellissime che girano su alcuni social che hanno una luce perfetta, sono strutturate benissimo e non riuscite a smettere di guardare? Ecco realizzarle non è difficilissimo però - a meno che non siate professionisti del settore - ci vuole tantissima pratica e curiosità quasi quanta ne occorre per creare oggetti handmade. Noi vedremo insieme come creare una buona base per delle belle foto fai da te senza scendere troppo nel particolare e nel professionale. Vediamo gli strumenti fondamentali:
LightBox Handmade
Fonte immagine:
crafthub.com
  • Scegli una macchina fotografica o fotocamera di uno smartphone: avere delle belle foto non significa necessariamente avere apparecchiature professionali, super costose e all'ultimo grido. Ci si può arrangiare con quello che si ha. Bene, cosa abbiamo? Tutti (...o quasi) abbiamo un cellulare con fotocamera e i telefoni di ultima generazione hanno anche una buona risoluzione sufficiente a fare foto carine e non troppo costellate da pixel. Chi non dispone di uno smartphone magari ha più facilmente a portata di mano una macchina fotografica. Anche qui non serve una macchina super potente che passa anche attraverso i muri, è sufficiente una buona macchina fotografica con una buona messa a fuoco e in grado di cogliere i dettagli principali della nostra creazione
  • Usa una lightbox o costruisci il tuo setting: A partire dalle informazioni elencate nel paragrafo di prima (nitidezza,luce, contrasto ecc) è importante curare il proprio setting fotografico. La lightbox è uno strumento utilissimo, un set in miniatura e portatile con la pecca di essere poco economico (i costi sono intorno alle 40 euro circa). Niente panico! E' possibile costruirsi la propria lightbox a casa con materiali economici come lampade, scatola di cartone e carta forno o velina (Clicca qui per vedere come realizzarla a casa )
  • trova un computer, un tablet o uno smartphone con applicazioni e programmi per modificare foto: modificare una foto non vuol dire falsificare il proprio lavoro , ma semplicemente migliorare l'immagine in modo da renderla il più vicino possibile all'opera reale e accentuando alcuni aspetti che riteniamo importanti. Questo passaggio  non deve essere trascurato perché raramente l'immagine nuda e cruda catturata dalla macchina fotografica o dal telefono è perfetta in termini di luce, nitidezza e proporzioni. Ci sono tantissimi programmi utili sia online sia scaricabili sul proprio telefono che vi consentono di modificare le immagini, creare collage e soprattutto applicare la vostra firma. Le creative consigliano questi programmi:
  • PicMonkey: programma completo online su pc, non occorre scaricarlo
  • Moldiv: per smartphone e tablet
  • Phonto: applicazione per smartphone e tablet utilissimo per scrivere sopra le foto
  • Retrica
  • Decopic
  • PicsArt
  • Photoshop: il mito dei programmi nella modifica delle foto con la pecca di essere un po' complicato (è necessaria un po' di pratica) e soprattutto è a pagamento. Una volta che lo avete e sapete usarlo è insostituibili
E' vero, ci sono davvero tante cose a cui prestare attenzione, ma non temere con pazienza e pratica le tue foto miglioreranno di giorno in giorno e anche tu riuscirai a fare foto belle e che soprattutto valorizzano le tue opere. E non dimenticare...lascia andare la fantasia e la creatività!

E tu come fotografi le tue creazioni? Hai trovato questi consigli utili? Dicci la tua e divertiti a fare foto


Grazie come sempre alle
ragazze del mio gruppo facebook
 TUTTO SUL FIMO 


Post più popolari

LA COTTURA DELLE PASTE POLIMERICHE: come si cuoce il fimo e le altre paste polimeriche

LA RICEVUTA GENERICA: cos'è, come compilarla e perché farla se vendi creazioni artigianali

TUTTO SUL FIMO- Primi passi con il Fimo: cos'è e come si usa

Ricetta della pasta di mais - porcellana fredda senza cottura

COME INCOLLO IL FIMO A TUTTE LE SUPERFICI

FORNO PER IL FIMO: quale comprare, quali caratteristiche e come usarlo

QUAL E' LA PASTA POLIMERICA MIGLIORE?: confronto tra i tipi di paste modellabili

COME SCRIVERE SUL FIMO - tutti i metodi e le tecniche per scrivere sulle paste polimeriche

Gli Strumenti e accessori utili per lavorare il Fimo e le altre paste polimeriche

COSA PUO' CUOCERE INSIEME AL FIMO? Tutto quello che puoi e non puoi mettere in forno quando realizzi creazioni